PostHeaderIcon ARERA ed i corrispettivi per il servizio rifiuti: osservazioni

L’attribuzione con la Legge 205/2017 all’ARERA (Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente) di competenze anche in materia di rifiuti urbani a partire dal 2018, permetterà di intervenire in un settore in cui fino ad oggi le competenze di governance sono state ripartite tra molti Enti.

ARERA è un’autorità indipendente che esercita un potere delegato riunendo i poteri legislativo, esecutivo e giudiziario, agendo in modo coordinato su “qualità”, le “tariffe” e “unbundling contabile” dei servizi. Il DCO 713-18 fornisce previsioni su quelli che saranno i primi passi dell’azione di regolazione che ARERA implementerà nel settore rifiuti,  prefigurando la “rivoluzione” che attende il settore.

L’autorità, al fine di perseguire i propri obiettivi, ha pubblicato una richiesta di osservazioni al documento:
CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DEI CORRISPETTIVI DEL SERVIZIO  INTEGRATO DI GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI E DEI SINGOLI SERVIZI CHE COSTITUISCONO ATTIVITA’ DI GESTIONE” – Orientamenti preliminari  (ARERA 713/2018/R/RIF del 27/12/18). Payt Italia è tra i soggetti invitati ad esprimere un parere in merito.

Grazie al contributo dei propri soci, PAYT  Italia ha elaborato un documento articolato con commenti e suggerimenti che qui pubblichiamo. Confidiamo possa supportare positivamente la gestione dei servizi secondo l’attuazione delle politiche europee in materia rifiuti. Il direttivo ha approvato in data 14/02/2019 il documento, e ringrazia tutti coloro che si sono spesi per dare il proprio contributo.

IL DIRETTIVO

Osservazioni Payt Italia – ARERA 14/02/2019

PostHeaderIcon Chi ben comincia è a metà dell’opera!

Il nuovo anno ha già dato segnali di attenzione all’applicazione della tariffa puntuale da parte di molte amministrazioni, e fa riemergere domande che attendono risposte, chiarezza di indirizzi, diffusione di buone pratiche.

Per questo motivo PAYT  comunica con soddisfazione l’adesione di tre nuovi associati:

  • Ascit Servizi Ambientali Spa
  • HarnekInfo s.r.l.
  • Volsca Ambiente Spa.

Le sfide che ci attendono necessitano compattezza di intenti e necessità di confronto; nuovi membri dell’associazione ne accrescono la vitalità e la possibilità di essere incisivi con le esperienze rappresentate.

PAYT è composta da Soci ordinari e Soci istituzionali, aperta agli operatori pubblici e privati accomunati dall’essere stati protagonisti di applicazioni già riuscite, con l’obiettivo di messa a regime dei sistemi tariffari.

 

ASSOCIARSI E’ SEMPLICE : vedi pagina: “Come associarsi”.

PostHeaderIcon PAYT Italia 4° Convegno Nazionale: resoconto dei lavori

Dal quarto Convegno nazionale di Payt Italia, organizzato con Anci e Comune di Roma, lo stato dell’arte e le prospettive di sviluppo della tariffa puntuale nel nostro paese. Riportiamo l’articolo pubblicato da Labelab.it  nella rubrica “Finestra di prevenzione dei rifiuti“.

“L’appuntamento del 19 settembre a Roma per il convegno TARIFFA PUNTUALE RIFIUTI: come orientarsi nella normativa in evoluzione ha confermato una tradizione. Quella per cui i convegni nazionali con i quali ogni anno Payt Italia fa il punto sulla diffusione della tariffa puntuale nel nostro paese sono un momento di confronto di alto livello tecnico tra operatori, politici e amministratori.

La Finestra sulla prevenzione dei rifiuti li ha sempre seguiti con attenzione perchè la tariffa puntuale si è rivelata il principale strumento economico per le politiche di prevenzione dei rifiuti.

Leggi il resto di questo articolo »

PostHeaderIcon Nomina Responsabile Organismo di Vigilanza

In data 19 Settembre 2018 è stata nominata responsabile dell’Organo di Vigilanza per codesta associazione Avv. Veronica CAMELLINI.

L’avvocato Camellini  sarà coinvolta nelle attività dell’associazione, prendendo parte alle discussioni e scelte decretate nel corso degli incontri tra i membri del Direttivo e delle assemblee degli associati PAYT, facendosi garante del codice etico dell’associazione definito dall’ Art. 4 dello Statuto – Obiettivi e valori comuni del 28 Aprile 2014.

L’incarico avrà la durata di un anno. Tuttavia, l’associazione si riserva la facoltà di rinnovare annualmente l’incarico agli stessi patti e condizioni.

PostHeaderIcon TARIFFA PUNTUALE: Roma, 19 settembre 2018

ROMA, 19 Settembre 2018                                                                                                                                   

TARIFFA PUNTUALE RIFIUTI:  come orientarsi nella normativa in evoluzione. 

Al 16 Settembre oltre 140 iscritti.

PAYT Italia, associazione di operatori pubblici e privati protagonisti di applicazioni della tariffa puntuale, organizza, in collaborazione con ANCI e Roma Capitale, una giornata di approfondimenti e confronto sulla tariffa puntuale:

• una sessione mattutina per l’approfondimento dei temi ancora aperti;

• una sessione pomeridiana con tavoli di lavoro tematici in parallelo.

L’invito è rivolto a soggetti pubblici e privati che desiderano cogliere la sfida della tariffa puntuale.

SCARICA  QUI  IL  PROGRAMMA  aggiornato

Foto 1; Foto 2; Foto 3Foto 4

LAVORI PRESENTATI: Relazione Drosi ; Relazione BettiolRelazione Santi; Relazione Ghiringhelli; Relazione Tornavacca; Relazione Martignoni; Relazione Assessore Montanari

PostHeaderIcon CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA: chi inquina paga

Questa domanda di pronuncia pregiudiziale pervenuta alla Corte di Giustizia europea verte sull’interpretazione del principio «chi inquina paga» e dell’articolo 14, paragrafo 1, della direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 19 novembre 2008, relativa ai rifiuti e che abroga alcune direttive (GU 2008, L 312, pag. 3).

Tale domanda è stata presentata nell’ambito di una controversia che contrappone la VG Čistoća d.o.o., impresa municipale di gestione dei rifiuti, al sig. Đuro Vladika e alla sig.ra Ljubica Vladika, utenti di un servizio di gestione dei rifiuti, in merito al pagamento di fatture relative alla raccolta e alla gestione di rifiuti municipali, per il periodo dal mese di ottobre 2013 al mese di settembre 2014.

Di particolare interesse il fatto che la sentenza faccia riferimento esplicito alla liceità della commisurazione della puntuale sulla base dei volumi raccolti. 
Cliccando qui si può scaricare la sentenza completa (sentenza del 30/3/2017 nella causa C-335/16).

PostHeaderIcon Pubblicate le Linee Guida per l’utilizzo dei fabbisogni standard nella TARI

Il Dipartimento delle Finanze ha recentemente pubblicato le “Linee guida interpretative per l’applicazione del comma 653 dell’art. 1 della Legge n. 147 del 2013” per supportare gli Enti che nel 2018 si misureranno con la prima applicazione della nuova disposizione.

In particolare, si forniscono elementi che possono guidare gli Enti locali nella lettura e utilizzazione delle stime dei fabbisogni standard per la funzione “Smaltimento rifiuti” riportate nella tabella allegata alla nota metodologica concernente la procedura di calcolo per la determinazione dei fabbisogni standard per i comuni delle regioni a statuto ordinario.

Sul sito del MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze) è possibile consultare e scaricare i seguenti documenti:

Linee Guida Interpretative

Allegato 1: “Tabella 2.6: Stime puntuali OLS dei coefficienti della funzione di costo – Smaltimento rifiuti”

Allegato 2: Esempio modalità di calcolo

Allegato 3: Variabili considerate nella stima dei fabbisogni standard del servizio di gestione dei rifiuti solidi urbani

Sul suddetto argomento, a breve ci sarà una posizione Ufficiale di PAYT Italia.

PostHeaderIcon BANDO: Responsabile ODV Organo di vigilanza

PAYT Italia seleziona una risorsa da inserire nel proprio organico in qualità di Responsabile ODV Organo di vigilanza.

La risorsa verrà coinvolta nelle attività dell’associazione, prendendo parte alle discussioni e scelte decretate nel corso degli incontri tra i membri del Direttivo e delle assemblee degli associati PAYT, facendosi garante del codice etico dell’associazione definito dall’ Art. 4 dello Statuto – Obiettivi e valori comuni del 28 Aprile 2014.

L’incarico avrà la durata di un anno. Tuttavia, l’associazione si riserva la facoltà di rinnovare annualmente l’incarico agli stessi patti e condizioni.

Le candidature devono essere trasmesse entro le ore 12:00 del 28 febbraio 2018

È possibile candicarsi a mezzo pec all’indirizzo pec@pec.paytitalia.it o collegandorsi direttamente al seguente link INDEED

SCARICA IL BANDO

L’incarico di Responsabile dell’Organo di Vigilanza è stato assegnato a Avv. Veronica CAMELLINI in data 19 Settembre 2018.

PostHeaderIcon Convegno – SOTTO IL MURO DEI 100 KG: COMUNI VERSO RIFIUTI ZERO

Scarica quì il Programma del Convegno

PostHeaderIcon Regione Emilia Romagna: Grazie al protocollo tra Regione, Anci e Altersir si stanno definendo gli strumenti per un’applicazione omogenea del sistema di gestione dei rifiuti

Si è svolto lo scorso 20 novembre 2017 presso la sede della Regione Emilia Romagna, un interessante convegno sulla Tariffazione Puntuale.

Collegati quì per consultarne i contenuti e scaricare la relativa documantazione

 

Simple Calendar